Direttiva ue 83 182

La direttiva ATEX nel nostro sistema legale è stata introdotta il 28 luglio 2003. Si tratta di prodotti messi in funzione a distanze potenzialmente esplosive. I prodotti in questione devono soddisfare severi requisiti non solo per la sicurezza ma anche per l'assistenza sanitaria. La direttiva ATEX contiene procedure di valutazione della conformità.

Nella consapevolezza delle disposizioni dell'atto normativo in questione, il livello di sicurezza, nonché tutte le procedure di valutazione combinate con quest'ultimo, sono in gran parte determinati dal grado di rischio per l'ambiente in cui si esibirà il dispositivo speciale.La direttiva ATEX stabilisce i severi requisiti che un prodotto specifico deve fare per essere restituito in atmosfere potenzialmente esplosive. Ma quali sono queste zone? Prima di tutto, stiamo parlando di miniere di carbone duro, dove esiste un grande rischio di esplosione di metano o polvere di carbone.

La direttiva ATEX ha una suddivisione dettagliata delle apparecchiature sulla linea. Ce ne sono due. Nella classe base, vengono considerati i dispositivi che vengono dati nel sottosuolo della miniera e in spazi che possono esistere a rischio di esplosione di metano. Il secondo gruppo è limitato ai dispositivi che danno in luoghi insoliti e che possono esistere in pericolo con un'atmosfera esplosiva.

La presente direttiva stabilisce i requisiti generali essenziali per tutti gli apparecchi che operano su superfici a rischio di esplosione di polvere di metano / carbone. Tuttavia, requisiti più specifici importanti da individuare facilmente nei contratti armonizzati.

Va notato che i dispositivi simili alle funzioni in aree potenzialmente esplosive devono essere contrassegnati con il marchio CE. Il marchio deve essere seguito dal numero di identificazione dell'organismo notificato, che dovrebbe essere chiaro, visibile, forte e semplice.

L'organismo di notifica esamina l'intero organismo di sicurezza o un dispositivo in un progetto garantendo la conformità alle disposizioni e alle aspettative di base della direttiva. Va inoltre ricordato che l'attuale direttiva del 20 aprile 2016 sarà sostituita dalla nuova direttiva ATEX 2014/34 / UE.