Messa a terra della presa

Il compito della messa a terra elettrostatica è quello di ridurre il rischio di un'esplosione di sostanze infiammabili, al prodotto di una scintilla elettrostatica. Viene spesso fornito nell'ambito del trasporto e della lavorazione di gas infiammabili, polveri e liquidi.

La messa a terra elettrostatica può avere una forma diversa. I modelli più bassi e leggermente complicati sono assemblati dal morsetto di messa a terra e dal cavo. I più avanzati e tecnologicamente avanzati sono equipaggiati con un dispositivo di protezione di messa a terra, grazie al quale è consentito erogare o trasportare il prodotto quando il terreno è stato collegato in modo corretto.

Le basi elettrostatiche sono spesso adottate durante il carico o lo scarico di petroliere, camion, carri armati, barili, i cosiddetti big-bag o elementi di installazioni di processo.

A seguito del riempimento o svuotamento di serbatoi con un nuovo contenuto (ad es. Serbatoi con polveri, granuli, liquidi, si possono creare cariche elettrostatiche pericolose. È probabile che la fonte della loro posizione sia anche la miscelazione, il pompaggio o la spruzzatura di sostanze infiammabili. Le cariche elettriche vengono create per contatto o rilascio di singole particelle. La quantità di carica elettrica sarà limitata alle proprietà elettrostatiche delle superfici che sono in contatto l'una con l'altra. Nel successo di una connessione diretta e improvvisa con il terreno o con un bersaglio non caricato, può essere creato un breve impulso di corrente che sarà visibile nella costruzione della scintilla.La mancanza di controllo sulla scarica della scintilla può creare un'accensione della miscela di alcoli e aria, come evidenziato da un'esplosione o da una brutta esplosione. La messa a terra elettrostatica elimina il pericolo di esplosione a causa della scarica controllata delle cariche elettrostatiche.